AZIENDA TRASPORTI di MESSINA (A.T.M.)

Sede Legale e Amministrativa
Via Dogali is.222 n.1/A
Dom.lio Fisc. Via G. La Farina n.336
P.I. e C.F. 01972160830
98100 MESSINA

BANDO DI GARA

1) Ente appaltante: Azienda Trasporti di Messina - Via Dogali is.222 n.1/A. 98123 Messina - telefono 090/62981 - Fax 090/2931893.

2) Procedura prescelta: Pubblico incanto da svolgersi ai sensi dell' art. 65 comma I° della Legge Regionale 12 Gennaio 1993, n. 10 del D.L. 24/07/1992 n. 358, e Decr. Legisl. n. 158/95 e con le modalità previste dagli artt. 73 lett. c) e 76 del R.D. 23/5/1924, n. 827.

3) a) Luogo di consegna: franco deposito presso la rimessa di Via La Farina n.336 tel. 090/696558 - 98100 Messina - deposito aziendale;
b) Natura e quantità dei prodotti da fornire: Litri 3.200.000 (tremilioniduecentomila) gasolio per autotrazione con tasso di zolfo pari 0,05% (D.P.C.M. n. 279 del 14/11/1995) e litri 3.000 di benzina super;
c) Importo presuntivo della fornitura L.3.800.000.000 I.V.A. esclusa.

4) Termine di consegna: con le modalità previste nel capitolato d'oneri.

5) a) Nome e indirizzo del servizio presso il quale si possono richiedere e/o visionare i documenti pertinenti: A.T.M. - Ufficio Approvvigionamenti di Via La Farina n.336 - 98100 Messina - di tutti i giorni feriali escluso il sabato e dalle ore 09,00 alle ore 13,00 ;
b) Termine per la presentazione di tale domanda: entro 15 giorni dal termine fissato per la celebrazione della gara. Non saranno inviati documenti per via fax.

6) a) Termine ricezione offerta: fino ad un'ora prima dal termine previsto per la celebrazione della gara;
b) Indirizzo a cui inviare le offerte: (vedi punto 1).
c) In lingua italiana. Eventuale documentazione prodotta nella lingua relativa al paese di appartenenza dovrà essere accompagnata da traduzione giurata.

7) Persone ammesse ad assistere all'apertura delle offerte:
a) Possono presenziare alla celebrazione della gara ed intervenire i rappresentanti delle ditte partecipanti e può assistere chiunque ne abbia interesse;
b) L'apertura delle buste avverrà il giorno 19/12/1997 alle ore 10,00 presso la Segreteria Generale del Comune di Messina - Piazza Unione Europea - Palazzo Zanca.

8) Presentazione delle offerte:

Per essere ammesse alla gara, le Ditte o Imprese concorrenti devono presentare, fino ad un'ora prima di quella fissata per la celebrazione della gara i sottoelencati documenti:
a) Offerta redatta su carta bollata indicante: Cognome e nome del concorrente o l'esatta intestazione dell'Ente, Società o Ditta, nel cui interesse l'offerta è fatta con l'indicazione del domicilio o della sede, il numero fiscale o la partita I.V.A.. L'indicazione precisa dell'oggetto della gara e lo sconto unico (in cifre ed in lettere) percentuale offerto, tale sconto dovrà essere non inferiore del 20% e farà riferimento al prezzo rilevato dal Comitato istituito presso la Direzione Generale delle Fonti di Energia del Ministero dell'Industria pubblicato sulla "Staffetta Quotidiana" per prodotti al netto di I.F. e dell'I.V.A. al momento di inizio fornitura. L'offerta dovrà essere sottoscritta in calce dal legale rappresentante della ditta o da altra persona munita di poteri equivalenti. L'offerta dovrà essere contenuta in busta chiusa e sigillata con ceralacca, controfirmata su tutti i lembi di chiusura dallo stesso sottoscrittore dell'offerta e non debbono essere inseriti altri documenti. Sulla ceralacca dev'essere impressa l'impronta di un sigillo a scelta della ditta partecipante. All'esterno dev'essere posta la scrittura: "Offerta";
Non avranno efficacia eventuali richieste di ritiro delle offerte già presentate (art. 36 L.R. n.10/93);
b) certificato in bollo di iscrizione alla competente C.C.I.A.A., di data non anteriore a tre mesi da quella fissata per la gara e dal quale dovrà risultare che la ditta è iscritta per l'attività riconducibile all'oggetto della fornitura;
c) dichiarazione in bollo, resa innanzi ad un notaio o altro pubblico ufficiale e con firma debitamente autenticata, ai sensi dell'art. 20 della Legge 04/01/1968 n. 15, e previa ammonizione di cui all'art. 26 della Legge stessa, dalla quale risulti:
- inesistenza di cause di esclusione di cui all'art. 11 del D.L. 24/7/1992, n.358;
- di aver preso conoscenza di tutte le circostanze generali e particolari che possono aver influito sulla determinazione dei prezzi e delle condizioni contrattuali e di aver giudicato i prezzi offerti, nel loro complesso, remunerativi e tali da consentire l'offerta che starà per fare;
- Indicazione del codice fiscale e/o della partita I.V.A., il domicilio fiscale e l'Ufficio delle Imposte Dirette competente per territorio;
- la capacità finanziaria ed economica a soddisfare gli impegni derivanti dalla fornitura, nonché l'indicazione di un Istituto di Credito disponibile a rilasciare la relativa attestazione;
- elenco delle principali forniture e l'importo relativo alle forniture identiche, realizzate negli ultimi tre esercizi con il rispettivo importo data e destinatario il cui importo annuo dell'ultimo triennio non potrà essere inferiore all'importo contrattuale della presente gara. Per le ditte costituitesi nel triennio a riferimento si considererà il volume d'affari annuo per i soli anni solari decorrenti dalla costituzione;
- che nei suoi confronti e dei propri conviventi nominativamente elencati non sussistono cause di divieto, di decadenza, di sospensione ai sensi dell'art. 4 del Decr. Legisl. 08/08/1994, n. 490;
- di essere munita di licenza rilasciata dall'U.T.F. competente per esercitare il deposito ed il commercio di prodotti petroliferi ai sensi della Legge n. 474 del 2/7/1957;
- di disporre di un deposito in Sicilia per poter far fronte alla fornitura anche in caso di emergenza;
- un assegno bancario circolare di œ.152.000.000 intestato alla stessa ditta e da girarsi, nel caso di aggiudicazione, pari ad un trentesimo dell'importo presuntivo della gara e ciò a titolo di cauzione provvisoria;
- un assegno bancario circolare di œ.7.000.000, intestato alla stessa ditta e da girarsi nel caso di aggiudicazione, quale importo approssimativo salvo più esatto conguaglio, per spese di contratto, imposte di bollo e per quant'altro inerente e conseguente.
I predetti depositi saranno restituiti alle ditte non aggiudicatarie dopo l'avvenuta aggiudicazione. In tal caso possono ritirare gli assegni di che trattasi i sottoscrittori dell'offerte.
La busta contenente l'offerta nonché la documentazione richiesta devono essere inseriti in un plico sigillato, chiuso con ceralacca e controfirmato su tutti i lembi di chiusura, sempre dallo stesso sottoscrittore dell'offerta. Sulla ceralacca dev'essere impressa l'impronta di un sigillo a scelta della ditta partecipante. Detto plico deve chiaramente indicare, oltre l'indirizzo dell'Ente appaltante e l'indicazione delladitta mittente, la dicitura "Offerta relativa al pubblico incanto per la fornitura di gasolio per autotrazione e benzina super".

9) La fornitura sarà aggiudicata anche in presenza di una sola offerta offerta purché valida, saranno ammesse soltanto offerte di ribasso, mentre saranno escluse offerte alla pari o in aumento.

10) Ai sensi dell'art.48, 7ø comma della Legge Regionale n.10/93, l'ufficio ed il responsabile delle attività istruttorie, propositive e preparatorie è il Capo Ripartizione dell'Area approvvigionamenti, tecnico e manutenzione Sig. Benito Bellinghieri.

11) Il presente bando viene pubblicato ai sensi degli artt. 51 e 65 I° comma della Legge Regionale 12/01/1993, n. 10 all'Albo Pretorio del Comune di Messina, su 3 quotidiani con particolari diffusione sul territorio regionale, nonché su un periodico a diffusione regionale con almeno tre anni di attività e all'Ufficio delle pubblicazioni ufficiali della G.U.R.S. e alla Gazzetta Ufficiale della Comunità Europea.



Il Direttore Generale
(Ing. Claudio Conte)